Ritorno all’Eden: il corto toscano premiato al festival Terra di Siena

staff Ritorno all'Eden 2

Un progetto del Comune di Barberino Tavarnelle, la storia di Adamo ed Eva in chiave moderna che a Barberino Tavarnelle scopriranno un nuovo Eden

Il cortometraggio “Ritorno all’Eden” di Riccardo Casamonti, promosso e realizzato dal Comune di Barberino Tavarnelle esce vincitore dalla ventiseiesima edizione del “Terra di Siena International Film Festival”.

Barberino Tavarnelle il Nuovo Eden

Il progetto artistico, che si ispira alla forza narrativa di una storia senza tempo, quella di Adamo ed Eva, esploratori a caccia di emozioni e terre armoniose, che ritrovano un Nuovo Eden nella bellezza intramontabile di Barberino Tavarnelle, si è aggiudicato una menzione speciale, consegnata nei giorni scorsi sul palcoscenico del Teatro dei Rozzi a Siena dall’ideatrice della rassegna, Maria Pia Corbelli e dal direttore artistico Antonio Flamini. 

Il film, nato da un’idea del primo cittadino di Barberino Tavarnelle, è scritto e diretto dal regista e attore Riccardo Casamonti ed è interpretato da Sergio Berti, Paola Canocchi con la partecipazione straordinaria di Robin Mugnaini.

(Una foto di scena del cortometraggio)

L’originalità del progetto risiede nel ‘marchio di fabbrica’ creato e sviluppato in loco: ogni aspetto tecnico del cortometraggio è stato realizzato con il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini volontari, guidati da un’équipe di professionisti, tutti residenti nel comune chiantigiano.

Anche il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani che aveva presentato in conferenza stampa la rassegna senese e i film in concorso, tra cui la produzione del comune di Barberino Tavarnelle spende parole di elogio per il progetto culturale:“Mi piace soprattutto salutare una bella storia fatta di passione, di intelligenza, di amore per il proprio territorio. Un’occasione straordinaria di crescita per tutta la comunità di Barberino Tavarnelle, che ha visto protagoniste cittadinanza e istituzioni insieme a uomini e donne del cinema. Una testimonianza dell’idea stessa di ‘Toscana diffusa’”.

FacebookTwitterWhatsAppEmail
ULTIME NEWS Vedi tutte