Ripartono i set in Toscana: a luglio tre nuove produzioni

Le troupe cinematografiche di nuovo operative nel rispetto delle norme di sicurezza. Roan Johnson torna a girare i nuovi episodi de I delitti del Barlume.

Dopo quasi tre mesi di stop dovuto all’emergenza sanitaria – che ha causato la sospensione delle produzioni già avviate e il rinvio di quelle programmate da marzo a maggio – l’industria cinematografica si rimette in moto. E lo fa in tutta sicurezza, nel rispetto del protocollo, siglato lo scorso 27 maggio dalle sigle di categoria del cinema e dell’audiovisivo, nel quale sono declinate alle esigenze dei set cinematografici le regole dettate dal Dpcm del 18 maggio in tema di riaperture, nella cosiddetta “Fase 2”.

E nella nostra regione sono tre le nuove produzioni in arrivo a luglio, che si avvalgono della collaborazione di Toscana Film Commission. Nell’arcipelago toscano si gira il film tv tedesco Un’estate all’Elba, prodotto da Zdf, Ariane Krampe, con la produzione esecutiva di Viola Film (Italia): le riprese, inizialmente previste ad aprile sono state spostate a luglio e si protrarranno in tutto per quattro settimane. Il film fa parte della serie Un’estate in…, che dal 2009 racconta al pubblico tedesco storie romantiche, ambientate in luoghi da cartolina. Nel 2008, le troupe di Un estate in… era già stata ospitata in Toscana, tra tra Lucca, Pisa e Chiusi, dove aveva realizzato una puntata dedicata alle location della nostra regione.

Prodotta da Palomar per Sky Cinema e arrivata all’edizione numero 8, torna la serie di film tv di successo, ispirata ai racconti di Marco Malvaldi, I delitti del Barlume. A dirigere il tv movie, incentrato sulle vicende dei quattro anziani detective, improvvisati e esilaranti, insieme agli altri amati personaggi diventati ormai delle icone del piccolo schermo, sarà il regista anglo-pisano, Roan Johnson. Le riprese, anche in questo caso posticipate a luglio, si terranno per sei settimane all’Isola d’Elba.

Sempre nel mese di luglio sono attese le riprese del film Benelux, prodotto da Profile Pictures (Danimarca), in coproduzione con Oak Motion Pictures (Olanda), e con la produzione esecutiva di Apapaja Film (Italia), per la regia di Christian Tafdru. La produzione nordeuropea – che ancora non ha rivelato la trama e il cast del film – sarà a lavoro a Volterra e dintorni per circa una settimana.

 

intoscana.it

FacebookTwitterWhatsAppEmail
ULTIME NEWS Vedi tutte