Pratomagno si aggiudica il premio Rai al Trento Film Festival

Il film prodotto da MACMA, per la regia di Gianfranco Bonadies e Paolo Martino, ha vinto il Premio RAI della 68ª edizione del Trento Film Festival

Importante riconoscimento per “Pratomagno”, il film girato sul versante valdarnese della montagna che domina il Valdarno. Circa due anni fa, sul Pratomagno, iniziava la lavorazione di un film che avrebbe portato proprio il suo nome, e che da quasi un anno ormai sta raccogliendo riscontri molto positivi nei vari festival.

Pratomagno nasce da un progetto di MACMA, realtà che da anni racconta il territorio locale attraverso vari linguaggi artistici, a partire dal cinema documentario, e per la cui regia ha scelto due artisti che, provenendo da altri luoghi, portassero il loro sguardo su questo mondo per restituirlo attraverso angolazioni e punti di vista alternativi e originali. E’ un film di animazione che si svolge tra i boschi, i torrenti e i borghi del Pratomagno, ma che esplora anche elementi del reale inaspettati e nascosti, con forza visionaria e coraggio narrativo. Il film è stato prodotto da MACMA con il sostegno di MIBACT e SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”, e distribuito da Berta Film e MACMA.

Il film racconta la storia di un’amicizia speciale tra Alberto, bambino nato tra i pascoli della montagna e Sulayman, un giovane pastore arrivato per mare dal Gambia. Lontani dalla frenesia della valle, i due vivono in quiete e in simbiosi con la terra e con gli animali che la abitano, finché un oscuro presagio si affaccia all’orizzonte, preannunciando una frattura. Dopo molti anni Alberto decide di tornare in Pratomagno, nei luoghi della sua infanzia. Non è rimasto nessuno, solo i suoi ricordi e una pioggia torrenziale che sembra eterna, dentro la quale ogni cosa sprofonda.

Ecco alcuni fotogrammi del film:

FacebookTwitterWhatsAppEmail
ULTIME NEWS Vedi tutte