Italia Contemporanea: la nuova serie di Sky Arte girata anche a Pisa e Prato

Italia Contemporanea serie_Pisa

Il Bel Paese e l’Arte Contemporanea, un connubio narrato e mostrato nella serie in onda dall’8 maggio su Sky Arte

Prodotta dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con la produzione esecutiva di Tiwi e in collaborazione con Sky Arte, Italia Contemporanea è la nuova serie in quattro puntate che andrà in onda in prima visione dall’8 maggio alle 20.45 su Sky Arte, on demand e in streaming su NOW. L’Italia è costellata da luoghi d’arte inaspettati. Sono i luoghi dell’Arte Contemporanea, spesso meno conosciuti, forse meno compresi, ma non per questo meno iconici e spettacolari.

Le quattro puntate della serie coinvolgono location diverse e originali. Ad arricchire ogni puntata una clip in animazione, per scoprire la vita di un artista contemporaneo a partire da una sua opera fondamentale.

La puntata del 15 maggio vedrà protagonista la città di Pisa

L’elemento ricorrente della serie, condotta dal giornalista e critico Nicolas Ballario, è una porta rossa, simbolo del passaggio verso la dimensione del contemporaneo. Ogni puntata è dedicata ad un tema specifico e racconta le opere ed i musei più esemplari diffusi sul territorio italiano attraverso le loro immagini.

La puntata Open Air, in onda il 15 maggio, è stata girata in parte anche a Pisa, lo scorso marzo con un’intervista a Piergiorgio Castellani. L’Italia si mostra ricca di musei a cielo aperto: nelle piazze, nei giardini, nelle città e nei parchi. La Fontana Igloo di Mario Merz e la Fondazione Merz a Torino; Tuttomondo di Keith Haring a Pisa; Ago, filo e nodo di Claes Oldenburg e Coosje van Bruggen a Milano; Grande Cretto di Alberto Burri a Gibellina (TP). Ospite Piergiorgio Castellani, artefice insieme a Keith Haring del murale Tuttomondo a Pisa.

Il 29 maggio l’ultima puntata con il Centro Pecci di Prato

La puntata Off road, in onda il 29 maggio è stata girata anche a Prato, al Centro Pecci. Posti impervi o isolati, spettacolari e sublimi, o semplicemente fuori dalle rotte più battute, per scoprire l’arte dove non te l’aspetti. Calamita Cosmica di Gino De Dominicis nell’ex chiesa della Santissima Trinità in Annunziata di Foligno; Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato; Stazione dell’Arte a Ulassai (NU); Il Giardino dei tarocchi di Niki de Saint Phalle a Pescia Fiorentina (GR). Ospite la direttrice del Centro Pecci di Prato, Cristiana Perrella.

FacebookTwitterWhatsAppEmail
ULTIME NEWS Vedi tutte