Il corto della regista aretina Lucia Senesi presentato in anteprima a Los Angeles

“Black Madonna” è dedicato alla memoria della regista, sceneggiatrice e fotografa italiana Cecilia Mangini

Il corto, presentato in anteprima internazionale su MyMovies lunedì 21 marzo, in occasione del Los Angeles-Italia Film, Fashion and Art Festival, è stato realizzato grazie al programma Franz Wieser Grant di ARRI, e prodotto da Gianluca Piovani per Storyforma e distribuito da Premiere Film.

Il lavoro fa parte della sua “trilogia del femminile”, inaugurata con “A Short Story“, presentato in anteprima mondiale a LA Shorts International Film Festival (2019) e ottenendo anche una menzione d’onore al Santa Monica Film Festival. Prima di dedicarsi alla regia, Lucia Senesi ha scritto per numerose riviste, tra queste Film International, Los Angeles Review of Books, Image Journal, Rivista Studio e The Millions. Nel 2021 ha pubblicato un articolo sulla Madonna del Parto di Piero della Francesca nei film “Nostalghia” di Tarkovskij e  “La prima notte di quiete” di Zurlini. Ha inoltre partecipato alla 52esima edizione di NeMLA con una relazione sul cinema di Pasolini, Bertolucci e Wertmüller. 

Black Madonna

Racconta la stessa regista Lucia Senesi, su questo suo nuovo progetto: “Ho scritto Black Madonna dopo aver visto Divino Amore di Cecilia Mangini. Avevo anche appena pubblicato un saggio sulla Madonna del Parto di Piero della Francesca, come appare in Nostalghia di Tarkovskij e La prima notte di quiete di Zurlini. Il mio film non esisterebbe senza questa immagine della Madonna incinta, insieme alla fascinazione dei rituali di Divino Amore”.

Sinossi

Diane, una donna di colore senzatetto e incinta, incontra Sasha e Vanessa. Nel loro delirio pseudoreligioso, le due si convincono che Diane sia la reincarnazione della Madonna, e la persuadono a seguirle nella loro dimora di Koreatown, a Los Angeles. Mescolando culti religiosi e acidi, Sasha e Vanessa tentano di rispondere ai bisogni della donna appena conosciuta, mentre praticano rituali inventati per calmare le loro menti inquiete. 

Un cast e una troupe di sole donne

Alla lavorazione di “Black Madonna” ha preso parte un cast ed una troupe di sole donne: la fotografia è firmata da Lucia Rinaldi, i costumi sono invece di Kristine N. Haag, già premiata nel 2020 con un Emmy Award, il montaggio di Lea Vràbelova e come scenografa Alicia Estelle Simone. Come fonico Lori Dovi, con oltre 25 anni di esperienza e titoli come “A Single man e “Animali Notturni

ULTIME NEWS Vedi tutte