Europa di Haider Rashid arriva finalmente nelle sale italiane

Europa_Haider-Rashid-1024x683

Il film del regista fiorentino, sostenuto da Toscana Film Commission, sarà al Cinema La Compagnia di Firenze dal 3 al 7 settembre

Dopo il successo alla Quinzaine Des Réalisateurs del Festival di Cannes, dove si è aggiudicato il Premio della Critica internazionale Beatrice Sartori Award, Europa del regista fiorentino Haider Rashid esce in sala dal 2 settembre, distribuito da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection. Il film, che affronta il dramma infinito dei migranti sulla rotta balcanica, è sostenuto da Toscana Film Commission nell’ambito del programma Sensi Contemporanei per il cinema. Dal 3 settembre sarà in sala al Cinema La Compagnia, il programma completo delle proiezioni con gli orari sul sito www.cinemalacompagnia.it

Il film della critica 2021

Europa è stato designato Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI con la seguente motivazione:

“Aderendo totalmente alla drammatica esperienza di un giovane immigrato iracheno, in fuga lungo la “via balcanica”, il film si propone come esperienza immersiva nello smarrimento, nella paura e nella violenza che segnano la vita di chi cerca rifugio in Europa. Adottando una prospettiva che tiene in campo la prova fisica del protagonista e le situazioni estreme affrontate, il regista offre un punto di vista tanto morale quanto concreto su un dramma sociale che non si consuma nei dibattiti politici, ma nella sofferenza reale e nel degrado delle relazioni umane.

Il giovane iracheno Kamal e la lotta per la sopravvivenza

Il regista Haider Rashid, nato e cresciuto a Firenze nel 1985 da padre iracheno e madre italiana, con questo film racconta del difficile viaggio di un giovane iracheno, Kamal, che sta entrando in Europa a piedi, attraverso la frontiera tra Turchia e Bulgaria.”

Lungo la cosiddetta “rotta balcanica”, Kamal viene catturato dalla polizia di frontiera bulgara ma riesce a scappare, cercando una via di fuga in un’interminabile foresta, un sottomondo dove le regole e la legge non esistono. Un viaggio per la sopravvivenza in cui Kamal lotta strenuamente per la libertà e la vita.

“L’idea del film, commenta il regista, è nata leggendo delle esperienze di vita reale dei migranti che attraversano il confine tra Turchia e Bulgaria e dalle conversazioni che ne sono seguite con varie persone. La Bulgaria è il paese in cui mio padre si è recato, quando è scappato dall’Iraq nel 1978 alla volta dell’Europa. Sebbene il suo viaggio sia stato diverso da quello che intraprende il protagonista del film, in qualche modo mi è sembrato ancora più giusto raccontare questa storia”.

EUROPA_di Haider Rashid


FacebookTwitterWhatsAppEmail
ULTIME NEWS Vedi tutte