Conferenza stampa a Roma per “Pinocchio”, il nuovo film di Matteo Garrone nelle sale dal 19 dicembre

Roberto Benigni interpreta Geppetto. In sala dal 19 dicembre in 600 copie

“Geppetto è il super babbo per eccellenza, il più famoso del mondo insieme a San Giuseppe, entrambi con due figli adottivi piuttosto discoli” , ha detto con entusiasmo Roberto Benigni, il papà di Pinocchio nel nuovo film di Matteo Garrone, in sala in 600 copie dal 19 dicembre con 01 Distribution. “Un Pinocchio commovente e divertente insieme” aggiunge Benigni prodigo di complimenti. “Gli ho proposto la sfida di un personaggio segnato dalla povertà e dal tempo – spiega Garrone – e lui lo ha accettato con grande entusiasmo. È stato straordinario, generoso, coraggioso. Avevamo fatto un accordo di non farci reciproci complimenti, ma il patto è infranto”. Prosegue il regista “Ho iniziato a disegnare la storia di Pinocchio quando avevo 6 anni, è una favola a cui tengo moltissimo e ho avuto la fortuna di avere al mio fianco compagni di viaggio meravigliosi. È un film di cui sono molto orgoglioso, è un film popolare come il capolavoro di Collodi. La sfida era fare un film che potesse soprendere e far riscoprire una favola conosciuta in tutto il mondo”.

Pinocchio è intrepretato dal giovanissimo Federico Ielapi (già visto in Quo vado? di Checco Zalone), 9 anni e una grande espressività. Con il volto da burattino (frutto del lavoro straordinario dell’artista visivo Mark Coulier, due premi Oscar e il lavoro su cult come Harry Potter e Bohemian Rhapsody) riesce a comunicare ed emozionare con lo sguardo. Rocco Papaleo e Massimo Ceccherini (che firma con Garrone la sceneggiatura “mi ha aiutato a dare leggerezza e comicità alla storia” dice Garrone) sono il Gatto e la Volpe, affiatatissimi, Maria Pia Timo è la Lumaca, i fratelli Massimiliano Gallo e Gianfranco Gallo sono il Corvo e la Civetta, Davide Marotta è il Grillo, Teco Celio, il Giudice scimmia.

Pinocchio è una coproduzione internazionale Italia/Francia, prodotto da Archimede con Rai Cinema e Le Pacte, con Recorded Picture Company, in associazione con Leone Film Group, con il contributo del MiBAC – Direzione Generale Cinema – e di Eurimages, in associazione con Unipol Banca, con la collaborazione della Regione Toscana – Toscana Promozione, con il contributo della Regione Puglia, con il sostegno della Regione Lazio – Avviso pubblico produzioni cinematografiche. Le vendite internazionali sono curate da HanWay Films. Le riprese del film sono state realizzate anche in Toscana, a Sinalunga in provincia di Siena, con la collaborazione di Toscana Film Commission.

 

FacebookTwitterWhatsAppEmail
ULTIME NEWS Vedi tutte