Cannes 74: Europa di Haider Rashid premiato dalla critica

Haider Rashid_Crédit photo: Quinzaine des Réalisateurs

Il regista fiorentino si aggiudica il premio della critica Beatrice Sartori alla Quinzaine des Réalisateurs

Il film Europa di Haider Rashid, presentato alla Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes e sostenuto da Toscana Film Commission nell’ambito del programma Sensi Contemporanei Toscana per il cinema, ha ottenuto il premio della critica indipendente, Beatrice Sartori Award, giunto alla nona edizione.

La motivazione della Giuria

La Giuria, presieduta da Rüdiger Suchsland (Germania), con Paolo De Cesare (Italia), Prapti Mittal (India) e Adriana Gonzales (Francia), ha premiato “Europa” con la seguente motivazione: “Il cinema è attratto dalle emigrazioni clandestine in quanto fatto epico di sofferenza collettiva, Heider Rashid invece ha il merito di sfuggire ai luoghi comuni e alla ovvietà televisiva, racconta da vicino il corpo di un singolo, le paure e le emozioni nei suoi occhi in primo piano. Intorno ci sono i rumori del mondo che lo ostacola nella sua fuga dalla Guerra. Una sfida coraggiosa”.

Europa_Haider Rashid
(Haider Rashid, al centro, durante le riprese in Toscana)

Il dramma infinito dei migranti sulla rotta balcanica

Il film Europa racconta la storia di Kamal, giovane iracheno che cerca di entrare in Europa a piedi attraverso la frontiera tra Turchia e Bulgaria, ma viene catturato dalla polizia di frontiera bulgara. Una volta riuscito a fuggire, cerca una via d’uscita nella fitta e sterminata foresta bulgara, un sottomondo dove le regole e la legge non esistono, e rimanendo ferito durante uno scontro con i cacciatori di migranti. Per tre giorni e tre notti Kamal lotta per la sopravvivenza, fino ad un ultimo scontro, tra la vita e la morte.

Europa uscirà prossimamente nelle sale italiane distribuito da I Wonder Pictures.

Il regista Haider Rashid

Haider Rashid, nato a Firenze nel 1985 da madre italiana e padre iracheno, ha al suo attivo come regista i lungometraggi “Tangled Up in Blue” (2010), “Silence: All Roads Lead to Music” (2011), “Sta Per Piovere” (2013 – candidato a un Ciak d’Oro) e Street Opera (2015 – Premio Speciale dei Nastri d’Argento), il cortometraggio “The Deep” (2013 – Premio Speciale della Giuria al Dubai International Film Festival, candidato ai Globi d’Oro) e il primo documentario italiano in realtà virtuale “No Borders” (2016 – Premio MigrArti alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e menzione speciale dei Nastri d’Argento).

FacebookTwitterWhatsAppEmail
ULTIME NEWS Vedi tutte