Al via nell’aretino le riprese del film “Le proprietà dei metalli”

La proprietà dei metalli_Barboni_4

Diretto da Antonio Bigini e prodotto da Kinè Società Cooperativa in collaborazione con Rai Cinema, il film è sostenuto da Toscana Film Commission

Dopo una lunga fase di progettazione e preparazione, ritardata anche alla pandemia, sono finalmente iniziate in Toscana le riprese del film “Le proprietà dei metalli”, sostenuto da Toscana Film Commission nell’ambito del programma Sensi Contemporanei per il cinema. I primi ciak sono stati battuti a Sestino, in provincia di Arezzo e proseguiranno in altre location dell’Appennino tosco-romagnolo, al confine tra le due regioni. In particolare a Case Barboni, all’interno del Parco Sasso Simone e Simoncello, location suggestiva e ancora poco conosciuta dal cinema. Sono previste riprese anche al cimitero di Petrella Massana, sempre nel comune di Sestino, oltre ad alcune zone boschive di Badia Tedalda.

Trama

Il film racconta una storia ambientata negli anni ’70: in un paesaggio montano, tra Toscana e Emilia-Romagna, vive Pietro, un bambino che sembra essere dotato di capacità misteriose, come piegare i metalli con un solo tocco. Un parapsicologo comincerà ad indagare su di lui: gli esperimenti porteranno il bambino a contatto col mondo invisibile, dove le leggi della fisica lasciano il passo alla sfera dell’irrazionale e delle emozioni nascoste.

“Le proprietà dei metalli, dichiarano dalla produzione, è una fiaba dalle tinte fosche, liberamente ispirata a una storia vera: la vicenda dei cosiddetti “minigeller”, bambini con dei supposti poteri psicocinetici, studiati sul finire degli anni Settanta da due professori universitari italiani. Un film che vede protagonista una famiglia, radicata nella storia e nel paesaggio dell’Italia centrale, le cui vicende sono raccontate con ingredienti fantastici”.

Credits

Il film, scritto e diretto da Antonio Bigini, è prodotto da Claudio Giapponesi di Kinè Società Cooperativa in collaborazione con Rai Cinema. Si avvale del direttore della fotografia Andrea Vaccari, della scenografia di Paola Bizzarri, dei costumi di Bettina Pontiggia e del trucco di Paolo Manciocchi.
Nel cast Antonio Buil Pueyo, David Pasquesi, Enzo Vetrano, Marco Cavalcoli, Cristiana Raggi, oltre a un gruppo di piccoli attori e non professionisti: Martino Zaccara (nel ruolo di Pietro), Lucia Giuliani (nel ruolo della nonna) Edoardo Marcucci, Pietro Arcangeli, Christian Dei e Sara Santamaria. 

FacebookTwitterWhatsAppEmail
ULTIME NEWS Vedi tutte