A MDC Prato la Masterclass di Roberta Orsi Landini: “50 anni di Moda 1470-1520. Il periodo di Leonardo”

La Masterclass sarà un viaggio nella moda ai tempi di Leonardo, quando Firenze, Milano e Venezia competono per potenza, ricchezza ed influenza, cercando linguaggi propri e riconoscibili.

A Manifatture Digitali Cinema Prato, martedì 26 novembre, dalle 9 alle 13, l’illustre studiosa del tessuto e del costume Roberta Orsi Landini terrà la Masterclass50 anni di Moda 1470-1520. Il periodo di Leonardo“, che farà da anteprima al Master La Stoffa dei Sogni“. La Masterclass, gratuita e aperta a tutti (posti max 60), è un evento unico, all’interno di una struttura, quella di MDC Prato, sempre più importante come base per le produzioni audiovisive italiane ed estere e come laboratorio di sartoria per la realizzazione di costumi e accessori per fiction, spettacoli dal vivo ed esposizioni, attraverso la formula delle Botteghe di Alta Specializzazione e col prossimo MasterLa Stoffa dei Sogni“, diretto da tre figure d’eccezione quali Gabriella Pescucci, Carlo Poggioli e Alessandro Lai, e che vedrà la Landini far parte dello straordinario corpo docenti.

La Masterclass “50 anni di Moda 1470-1520. Il periodo di Leonardo” sarà un viaggio nella moda ai tempi di Leonardo, quando Firenze, Milano e Venezia competono per potenza, ricchezza ed influenza, cercando linguaggi propri e riconoscibili. Da differenze accentuate, la moda si evolve in cinquant’anni verso la creazione di un’immagine nuova sia maschile che femminile, caratterizzata da una parte da una maggiore uniformità e dall’altra da una ricerca esasperata di invenzioni decorative.

Prenota il tuo posto su Facebook: Evento Facebook “Masterclass con Roberta Orsi Landini”.

ROBERTA ORSI LANDINI

Studiosa del tessuto e del costume, Roberta Orsi Landini è autrice di molte pubblicazioni e curatrice di numerose mostre e altrettanti cataloghi. Da più di trent’anni collabora con istituzioni e musei italiani ed esteri: a Firenze col Palazzo Pitti (per il quale si è dedicata a lungo alle collezioni tessili), con la Galleria del Costume (da segnalare la sua esposizione Moda alla corte dei Medici, sugli abiti medicei restaurati), degli Uffizi, Palatina, dell’Accademia, il Museo Stibbert e di Palazzo Vecchio, l’Opificio delle Pietre Dure; a Milano col Museo Poldi Pezzoli e il Bagatti Valsecchi; a Prato col Museo del Tessuto; a Torino con il Museo Civico d’Arte Antica; a Gorizia col Museo della Moda; a Venezia col Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume; a Lione con il Centre International d’Études des Textiles Anciens; a San Gallo, in Svizzera, col Textilmuseum, solo per fare degli esempi. Attraverso lo studio analitico dei documenti del fondo Guardaroba medicea dell’Archivio di Stato di Firenze, Roberta Orsi Landini ha ricostruito il guardaroba quotidiano di Cosimo I ed Eleonora di Toledo. Una ricerca che ha permesso di conoscere quanti e quali capi di abbigliamento si indossassero, di quali tessuti fossero costituiti e di quali guarnizioni fossero corredati, in quali occasioni si usassero. Un’indagine approfondita che ha svelato i gusti personali di questi importanti personaggi e come le loro inclinazioni si coniugassero con la necessità di imbastire una politica di comunicazione e costruzione dell’immagine utile per ottenere il consenso dei sudditi.

FacebookTwitterWhatsAppEmail
ULTIME NEWS Vedi tutte
Premio Nice 2019
Premio N.I.C.E. città di Firenze 2019

Il premio 2019 al regista Roberto San Pietro che sarà presente alla cerimonia di premiazione al cinema La Compagnia, venerdì 13 dicembre alle 20.30. Seguirà la proiezione del suo film “Il vegetariano”.

Continua