LOCARNO 2018: il programma della 71° edizione

Locarno International Film Festival: “L’ospite” del regista fiorentino Duccio Chiarini nel programma di Piazza Grande

Dall’1 all’11 agosto Locarno sarà il tempio del cinema svizzero: andrà in scena la 71esima edizione di Locarno Festival, il cui programma è stato presentato ai media.

Prefestival – Ad anticipare l’inizio ufficiale della kermesse sarà un film di culto come “Grease”, che quest’anno spegne 40 candeline.

Piazza Grande – Sarà Vianney Lebasque ad aprire il programma di Piazza Grande con “Les Beaux Esprits”, mentre la chiusura è affidata a “I Feel Good” di Benoît Delépine e Gustave Kervern. Nel mezzo si va da “Blackkklansman” di Spike Lee, già premiato a Cannes, a “Blaze” di Ethan Hawke, passando per “Le Vent Tourne” di Bettina Oberli, “L’ospite” di Duccio Chiarini, “Se7en” di David Fincher e “The Equalizer 2” di Antoine Fuqua.

In totale saranno 17 lungometraggi e 1 cortometraggio – di cui 9 prime mondiali – proiettati in Piazza Grande, la sala cinematografica all’aperto che riunisce ogni sera fino a 8.000 spettatori.

Il concorso internazionale – A contendersi il Pardo d’oro saranno 15 lungometraggi, di cui 13 in prima mondiale.

Premi e omaggi – Oltre ai premi già annunciati a Ethan Hawke, Bruno Dumont e Kyle Cooper, gli organizzatori hanno previsto omaggi per Wolf-Eckart Bühler, Pierre Rissient, Francis Reusser e Claude Lanzmann.

Dai film dal mondo a McCarey – È ricchissimo il programma di Locarno Festival: Fuori Concorso dà spazio alle opere di maestri del cinema e registi di rilievo internazionale; le Histoire(s) du cinéma narrano la storia del cinema attraverso i protagonisti di Locarno71. Open Doors conduce il suo percorso di valorizzazione del cinema indipendente attraverso autori e storie dell’Asia del Sud. Infine la retrospettiva dedicata a Leo McCarey (1898-1969), del quale saranno proiettate 109 opere tra lungometraggi e cortometraggi.

FacebookTwitterWhatsAppEmail
ULTIME NEWS Vedi tutte
festival di venezia 2018
Festival di Venezia 2018: la selezione ufficiale

Nella sezione non competitiva Sconfini, il regista pisano Gipi con il nuovo film “Il ragazzo più felice del mondo” ed il documentario Arrivederci Saigon di Wilma Labate, prodotto dalla società toscana Solaria Film e girato in parte a Piombino.

Continua